Idee e consigli per un perfetto pantalone dello sposo

by
11 settembre 2019

 

Non solo il vestito della sposa desta l’attenzione di tutti, ma è importante che anche lo sposo sia perfetto. Se il grande giorno si sta avvicinando e siete ancora in alto mare quanto al vestito per Lui, ecco qualche consiglio per un perfetto pantalone dello sposo.

Quali sono le regole di base per il pantalone da sposo perfetto?

Innanzitutto, è bene stabilire in che fascia oraria si svolgerà il matrimonio. Se la cerimonia parte dalle 18.00 e sarà molto formale, lo smoking è la scelta giusta. Se il matrimonio sarà di giorno, potrete anche far ricadere la vostra scelta su un tight o mezzo tight (che si differenzia dal tight per l’assenza della coda). In questo caso, il pantalone dovrà essere grigio scuro a righe e sarà abbinato con una giacca in lana nera o grigia e un gilet monopetto a cinque bottoni.

pantalone-sposo-casual

Se invece amate lo stile contemporaneo, che sia elegante e tradizionale allo stesso tempo, l’abito a tre pezzi è ciò che fa per voi. Il pantalone sarà dello stesso tessuto della giacca e vi potrete abbinare un gilet tono su tono o a contrasto. La regola che vale in assoluto per i pantaloni è che devono essere abbinati alla giacca, fatta eccezione per il tight, in cui il pantalone è sempre rigato.

Scegliere il pantalone in base allo stile

Classico

Se scegliete di vestire in modo classico, l’abito a tre pezzi non stanca mai e si adatta alla perfezione a questo giorno speciale. In questo caso, il pantalone sarà classico, con la vita media e la gamba dritta. Quanto al colore, sarà bene scegliere anche in base alla stagione in cui si terrà il matrimonio. Il blu è perfetto se ci si sposa in estate, mentre il grigio si adatta più ai mesi freddi. Se invece, volete fare uno strappo alla regola nel vostro giorno speciale, potrete optare per un pantalone blu cobalto o addirittura beige.

Contemporaneo

Se invece non amate il tradizionale e prediligete la modernità, potete sempre scegliere un tre pezzi, ma dai colori più chiari, per donare più freschezza al look. Potreste fare compagnia alla sposa, scegliendo un bianco. Se questo vi sembra troppo, optate per un beige o grigio chiaro o addirittura per un azzurro cielo, perfetto per un matrimonio in spiaggia. Quanto al tessuto, si consiglia di scegliere un misto lana o seta, per far risplendere il vostro look, o un cotone o lino, se volete un aspetto più casual.

Scegliere in base al luogo

In città

Quando ci si sposa in città, la maggior parte delle volte la cerimonia sarà formale. In tal caso, prediligete un pantalone dai colori classici, quindi blu notte o grigio antracite. Se invece amate lo stile Settecentesco, la scelta ricadrà su un damascato. Solo per i più audaci, che vogliono sentirsi come dei re.

In campagna

Se non amate la tradizione e avete optato per una cerimonia in mezzo al verde (o tale scelta è conseguenziale alla data scelta), avrete più possibilità di scelta. Potete scegliere di rispettare lo stile formale, con un pantalone blu o nero, o buttarvi su uno stile più casual e rilassato.

pantalone-dello-sposo-in-campagna

Trovandosi in aperta campagna, di sera potrebbe rinfrescarsi l’aria, soprattutto se la cerimonia non si svolge in mesi in cui le temperature sono alte anche di sera. Un pantalone in lana o in seta, di colore marrone sarebbe l’ideale. Se la cerimonia si svolge prevalentemente di giorno durante la stagione calda, le temperature alte faranno ricadere la scelta su un pantalone in lino o in cotone.

Al mare

Se la cerimonia verrà fatta in spiaggia, sono assolutamente banditi gli abiti pesanti e scuri, come lo smoking o quelli in lana. Via libera ai vestiti traspiranti e leggeri. Ovviamente, ciò non significa che possiate presentarvi con una camicia hawaiana o in costume. Un abito in lino o in lino misto cotone vi farà spiccare in eleganza e vi permetterà di godere a pieno il vostro giorno speciale, senza soffrire.

Cintura si o no?

Assolutamente no. Molti pensano che la cintura doni un’immagine più ordinata e pulita. In tal caso, non è così. La cintura toglierà solo raffinatezza e ordine al look. Inoltre, se il vestito è su misura, andrà alla perfezione e la cintura sarà superflua. Se proprio non riuscite ad immaginarvi senza cintura, ricordate che il gilet o un’eventuale fascia da smoking servono proprio a coprire la parte in cui dovrebbe andare la cintura e a rendere ancora più formale il look.

La giusta misura

Quando avrete trovato l’abito dei vostri sogni, dovete assicurarvi che la lunghezza sia giusta. Di solito, quando si acquista un pantalone direttamente in negozio, la lunghezza non è mai quella giusta. Di regola, l’orlo dei pantaloni deve toccare la parte frontale del collo del piede. Inoltre, sono assolutamente banditi i risvolti, in quanto troppo casual, i passanti per la cintura e i pantaloni con le pinces.